FAQ

Perché con la ventilazione dei locali corretta si elimina la formazione di muffa?

Perché la muffa si forma a causa della  condensa  causata dall’umidità ambientale, tipica dei periodi invernali. Ricambiando l’aria recuperando il calore  si introduce aria più secca ad una temperatura più alta rispetto ad un tradizionale ricambio d’aria.
Si deve sapere che d’inverno l’umidità esterna è sempre più bassa di quella dei locali chiusi , per cui sfruttiamo questa situazione.

Qual è la differenza dei vari tipi di aeratore?

La differenza è nella presenza nei diversi modelli di filtro ai carboni attivi, telecomando, programmazione in base al grado di umidità e selezione di più velocità.
In ogni caso il principio di funzionamento è analogo per tutti i modelli.

Il montaggio cosa richiede?

Per il montaggio si deve realizzare in un muro perimetrale un foro del diametro di 110 mm (modello Icaro) o 160 mm (modello Dedalo) in cui introdurre il tubo e collegare la macchina ad una presa di corrente 220 vac.

A che altezza devo installare l’aeratore?

In basso ad una distanza non inferiore a 50 cm dal pavimento ed in alto ad una distanza non inferiore a 50 cm dal soffitto.

In quale posizione devo installare l’aeratore?

L’aeratore è installato nel lato interno di in una parete perimetrale.
Non si deve posizionare l’aeratore in nicchie o all’interno di mobili.

Quante ore al giorno devo fare girare l’aeratore?

Normalmente in tre momenti di 2 ore ciascuno. Ogni applicazione però deve essere tarata dal cliente in base al caso: per questo forniamo un semplice programmatore giornaliero da utilizzare per l’impostazione dei cicli.

L’aeratore è rumoroso?

Il rumore è certificato ed è pari a quello di una ventola di un computer.

L’aeratore deumidifica?

No, l’aeratore ricambia l’aria. La deumidificazione è eseguita con un sistema deumidificatore.

Posso utilizzare l’aeratore anche per risolvere altri problemi ?

Certo. L’aeratore, ricambiando l’aria, permette di eliminare odori e agenti inquinanti, nonché di mantenere il corretto livello di ossigeno.

D’estate posso usare l’aeratore?

Certo, ma non è utile per eliminare la condensa se si forma nell’estate in quanto al contrario dell’inverno l’aria esterna in estate è molto umida, per cui ricambiare l’aria per introdurre altra aria umida non è utile.
D’estate l’aeratore può servire in abbinamento ad un sistema di condizionamento per mantenere i livelli di aria ossigenata ideale senza aprire le finestre.

Quanto consuma un aeratore?

Consuma pochi watt. In un normale funzionamento di 6 ore al giorno per circa 6 mesi all’anno la spesa si aggira su circa 20 Euro totali.

Quanto tempo è necessario per la completa asciugatura della muratura?
Le tempistiche di asciugatura sono variabili e dipendono fondamentalmente dalla capacità evaporativa delle murature. Le tempistiche variano dai 12 ai 36 mesi dalla data di installazione.Ogni muro ha una capacità evaporativa diversa, per cui è consigliato rimuovere vecchi intonaci, lastre di pietra, pitture non traspiranti per ottenere la massima evaporazione riducendo i tempi di asciugatura.
I prodotti della linea TECHNOUMIDO, sono certificati nel rispetto delle normative CE?
Tutte le apparecchiature TECHNOUMIDO sono certificate presso uno dei più importanti Laboratori di Torino ottenendo il marchio CE che garantisce il rispetto delle normative Europee.I risultati delle prove sono sempre visionabili presso i nostri uffici. Al cliente viene fornita la dichiarazione di conformità che indica le normative Europee di riferimento utilizzate per la marcatura dei prodotti.
Alla fine del processo di asciugatura è possibile rimuovere la centralina dal muro?
L’apparecchio non deve essere rimosso in quanto permette di mantenere l’umidità al di sotto del livello della muratura.
Qual è posizione migliore per installare la centralina?
La centralina è installata direttamente sulla muratura sopra il livello dell’umidità visibile.
Come si trasmette il segnale elettromagnetico della centralina?
ll segnale si trasmette direttamente sulla muratura utilizzando la medesima come mezzo trasmissivo.
Quanto consuma la centralina TECHNOUMIDO?
La centralina elettronica ha un consumo di circa 4 Watt/h con un costo di 10 – 15 € all’anno.
Ho un problema di umidità in una casa con le murature quasi interamente in pietra, può essere risolutiva l’installazione della vostra centralina?
La centralina TECHNOUMIDO può essere applicata su ogni tipo di muro, pietra, mattone o materiale misto. È necessario riporre attenzione sulla dimensione della muratura. Sarà cura del nostro servizio tecnico consigliare l’apparecchiatura migliore per la soluzione del problema.
Sono necessarie regolazioni ripetute nel tempo o visite periodiche per la taratura dello strumento?
Le centraline elettroniche della famiglia TECHNOUMIDO non hanno bisogno di regolazioni. Dispongono di un display per controllare le ore di funzionamento ed un software che gestisce tutte le attività della macchina. Le medesime vengono fornite con un libretto di uso e manutenzione, dove il cliente potrà trovare tutte le informazioni necessarie.
Che cosa è il servizio di diagnosi?
La diagnosi è un servizio che prevede l’analisi della situazione dell’immobile afflitto dal problema dell’umidità. Al cliente viene chiesto di inviare fotografie planimetrie ed altre informazioni utili a comprendere la problematica. Successivamente, il cliente potrà richiedere un sopralluogo da parte di un nostro tecnico per verificare la situazione generale dell’immobile.
Come vengono eseguite le misurazioni dell’umidità?
Le misurazioni vengono eseguite utilizzando due metodi:
Misurazioni superficiali utilizzando attrezzature specifiche in grado di discriminare se si tratta di un umidità da risalita capillare o derivante da altre cause (acqua dispersa, infiltrazioni o cattivo isolamento);
Misurazioni in profondità praticando dei piccoli fori nella muratura e prelevando campioni di materiale che verranno analizzati in loco, utilizzando il metodo al carburo di calcio (CM Metod) riconosciuto dalle normative europee.
A seguito della verifica della situazione è sempre necessaria l’installazione della centralina?
No, è importante la verifica al fine di effettuare installazioni corrette e soprattutto necessarie.Bisogna sempre ricordare che la centralina elettrofisica è parte di un processo che prevede più interventi e non può da sola essere la soluzione.Un muro umido è un’universo pieno di variabili ed incognite,per cui si deve operare in sinergia con altre tecniche per risolvere il problema dell’umidità.
Quali sono i passi da eseguire per un corretto risanamento?
La prima cosa è eseguire una corretta diagnosi della situazione.Successivamente progettare  l’intervento prevedendo le varie fasi  utili a rendere le murature asciutte definitivamente.Possiamo quindi elencare le varie fasi:

1)Installazione della centralina elettrofisica.

2)Dopo circa 12 mesi a seguito delle prime misurazioni con la riduzione dell’umidità accertata ,eliminazione degli intonaci.

3)Se necessario trattamento antisale (con fibra vegetale)

4)Rifacimento degli intonaci con prodotti idonei quale biocalce.

5)Tinteggiatura finale a base di tinte ai silicati o calce.

Ovviamente si deve sempre eliminare l’ eventuale presenza d’acqua dovuta a infiltrazioni,rottura grondaie,tubazioni,infiltrazioni dai tetti prima di eseguire qualsiasi tipo di intervento.Eliminare quindi quelle che chiamiamo “acque disperse” che possono intervenire nel processo di imbibizione delle murature.

Perchè dovrei scegliere le vostre tecnologie invece di altre proposte sul mercato?
Semplicemente perchè abbiamo una storia e siamo affidabili.

Emmeti Sistemi esiste dal 1997 quindi da 18 anni.

Abbiamo maturato un’esperienza importante per poter  indirizzare il cliente nella risoluzione del problema.

La nostra mentalità è tipicamente Piemontese, ossia poco incline alle parole ma concreta nei fatti.

Essendo tecnici il nostro modo di pensare è portato a rifiutare l’impostazione commerciale come unico fattore possibile.

Non amiamo parlare negativamente della concorrenza  che riteniamo una variabile positiva.

Nei nostri siti non troverete mai un riferimento negativo riferito ad altre tecnologie proposte sul mercato.

Conosciamo il problema dell’umidità e quindi sappiamo proporre la giusta tecnologia.

In questi 18 anni non ci siamo fermati mai e lo dimostra il fatto che ad oggi siamo gli unici (ma in ogni caso i primi) ad utilizzare anche altre tecniche per risolvere le problematiche di umidità applicando oltre alle centraline elettrofisiche la ventilazione meccanica integrata concetto innovativo.